I CONSIGLI DELLA NUTRIZIONISTA

Con l’arrivo della stagione autunnale e dei primi freddi, siamo più vulnerabili perché le difese immunitarie non sono ancora pronte a contrastare agenti patogeni esterni.

Avere un sistema immunitario efficiente è fondamentale per difenderci dalle malattie e dalle infezioni. Cosa possiamo fare, quindi, per alzare le nostre difese e prepararci così all’autunno?

 L’importanza di un intestino sano

È fondamentale scegliere accuratamente l'alimentazione, è nota da tempo la relazione tra l’efficacia di risposta del sistema immunitario e lo stato di salute del microbiota (flora batterica) intestinale. Per mantenere in equilibrio (eubiosi) l’intestino è necessario assumere regolarmente alimenti cosiddetti probiotici (microorganismi, soprattutto batteri, viventi e attivi).

Fonti naturali di probiotici sono:

  • lo yogurt e il kefir (meglio se ‘al naturale’ in modo da evitare l’assunzione di zuccheri aggiunti);
  • i crauti;
  • il tempeh;
  • la soia fermentata.

Per vivere e proliferare i probiotici hanno bisogno di un corretto nutrimento, ovvero di prebiotici. I prebiotici sono le diverse forme di fibra.

Facciamo in modo, quindi, di assumere una buona quantità di:

  • ortaggi;
  • frutta fresca;
  • frutta secca;
  • legumi;
  • cereali integrali.

I prebiotici da preferire sono i FOS (fruttooligossacaridi), che si trovano in particolare in: porro, aglio, cipolla, fagioli, banane, farina di frumento integrale.

Consiglio sempre, durante il cambio di stagione, anche un’assunzione esterna di probiotici. Un ciclo (almeno 4 settimane) di fermenti lattici. Quando assumiamo un integratore a base di probiotici (fermenti lattici), controlliamo che il loro numero sia almeno di 10 miliardi e che sia presente più di un ceppo batterico. Inoltre numerosi studi scientifici hanno dimostrato che alcuni principi attivi estratti dalle piante, come la Papaya fermentata e l’Echinacea possono modulare e stimolare le difese immunitarie.

L’Echinacea, inoltre, aumenta la flora batterica intestinale e può essere usata in sinergia con i probiotici in quanto ne potenzia l’efficacia.

Infine non dimentichiamoci delle abitudini extra-alimentari: cerchiamo di mantenerci attivi Infine non dimentichiamoci delle abitudini extra-alimentari: cerchiamo di mantenerci attivi svolgendo esercizio in maniera regolare e riduciamo il più possibile cattive abitudini come l’uso di alcol e tabacco.

Articolo scritto da Cristina Abati - Biologa Nutrizionista